Aiutiamo la Scuola di Affresco: non fermiamo la tradizione!

 

SOSTIENI LA SCUOLA

Workshop



in ricordo di un artista, di un uomo, un grande padre, il mio grande amico,
grazie Andrea
Bruno Bottura
Molti si domandano cosa sia di fatto l'affresco.
E' un luogo comune pensare che tutti i dipinti su un muro siano "affreschi" ma non è così.

Moltissime pitture murali sono semplicemente dipinte a secco, ossia a tempera con aggiunta di collanti nei colori, quindi poco durevoli nel tempo.

La durata e la stabilità nel tempo, che la pittura a-fresco garantisce, non sta solamente nel dipingere una superficie murale, ma nel preparare un muro composto da sola calce e sabbia e dipingere con colori (terre e pigmenti puri) miscelati con acqua e calce spenta.

Solamente dopo un lungo lavoro di preparazione dei cartoni, spolveri e bozzetti a tempera, l'opera si realizza dipingendo sul muro fresco.

L'opera è compiuta.

La calce torna al suo stato naturale di minerale solido incorporando in sè i colori da noi preparati, rimamendo così inalterati per secoli.
La Scuola di Affresco nasce il 12 gennaio 1995.

Dopo diversi anni di accurate ricerche, Andrea Sala riesce a realizzare il suo sogno e, grazie al patrocinio della Circoscrizione 3 di Monza, fonda una Scuola unica nel suo genere. Infatti, nonstante l'Italia possa essere considerata la patria dell'affresco, sono pochissime le città in cui questa nobile arte viene ancora insegnata.

La Scuola fondata da Sala non è un'accademia frequentata solo da pittori: gli allievi hanno un'età che va dai venti agli ottant'anni e svolgono le professioni più diverse. Ciò che li unisce è la passione per la pittura e, in particolare, l'amore per una tecnica antichissima, eppure poco conosciuta.

Il corso riscuote subito un notevole successo: gli iscritti sono così numerosi che Sala è costretto a dividere le lezioni in due turni. Col passare degli anni aumentano le ore di lezione: da tre ( per ciascun turno ) settimanali a cinque. (lunedì-martedì o giovedì-venerdì dalle 19.00 alle 21.30 da ottobre a maggio per circa 160 ore)

Il Programma si articola in quattro fasi. La prima parte riguarda la spiegazione teorica: la storia dell'affresco e la conoscenza dei materiali e del loro uso. Il secondo momento è quello della preparazione del cartone, del bozzetto a tempera e dello spolvero, il quale consentirà di riportare sull'intonaco fresco il disegno (studiato rigorosamente dal vero). Dopo aver così "progettato" l'affresco si passa alla realizzazione dei colori: si tratta di pigmenti minerali mescolati con calce spenta ed acqua.
I colori vengono poi provati su intonaco fresco per verificare che, una volta asciutti, siano uguali a quelli studiati nel bozzetto.

Dopo questo lungo cammino si può finalmentepreparare il muro con un intonaco fatto di calce spenta e sabbia di fiume silicea. L'affresco viene quindi dipinto finchè l'intonaco è fresco.

La scuola riapre ad ottobre e questa volta si comincia con lo strappo degli affreschi dipinti l'anno prima. I nuovi iscritti, invece, dovranno attendere novembre per iniziare a lavorare. Dopo tre anni gli allievi ricevono un primo attestato di frequenza, dopo cinque anni l'attestato di affreschista.

Nel 1997 la Scuola si trasferisce nell'attuale sede in Via Annoni n° 14 più consona e spaziosa.
Tutti gli allievi svolgono lo stesso programma: vengono però diversificati dal docente i livelli di difficoltà dei soggetti, nature morte per i principianti, gessi anatomie, autoritratti e composizioni anche con dimensioni già importanti, per i più esperti.

I lavori degli allievi, eseguiti durante l'anno scolastico da ottobre a maggio, vengono esposti durante la mostra organizzata nel mese di settembre e, in tale occasione vengono raccolte le iscrizioni.

Corso di affresco

Spiegazione teorica - Storia della pittura murale a-fresco e conoscenza dei materiali e della loro applicazione.
Progettazione - Disegni dal vero - Bozzetti a tempera - Preparazione dei cartoni e degli spolveri.
Preparazione dei colori a calce - Preparazione del "muro" con sabbia e calce (intonaco)
Sviluppo della progettazione e della preparazione con l'esecuzione dell'affresco sul muro.
Strappo dell'affresco.

 

Corso di incisione

Puntasecca, acquaforte, acquatinta


Spiegazione teorica e conoscenza dei materiali per incidere.
Studio del chiaro-scuro con l’uso del tratteggio di una composizione  dal vero.
Preparazione della lastra per incidere.
Esecuzione dell'incisione sulla lastra
Acidatura
Stampa dell'incisione

 

Corso di disegno e pittura ad olio

Disegno

Disegno dal vero, studio delle luci e delle ombre con il chiaroscuro, ricerca dei volumi, studio della composizione, armonia fra gli elementi e interpretazione dei soggetti.
Tecniche di realizzazione: matita, carboncino, grafite, penna, china, china a pennello, china diluita.

 

Pittura ad olio

Preparazione del supporto per dipingere, tela, tavola, cartone.
Teoria del colore, colori primari, complementari, interpretazione personale  del vero attraverso i rapporti tonali coloristici.
Composizione delle tinte sulla “tavolozza”.
Applicazione pratica ed esecuzione pittorica sul supporto scelto.